"LA MIA SCOLARESCA FACEVA A ME CONCEPIRE MOLTE SPERANZE"


"LA MIA SCOLARESCA FACEVA A ME CONCEPIRE MOLTE SPERANZE"

N. prodotto: ISBN 88 7385 771 X

Teresa Mazzina

La scuola elementare di Castrezzato nei registri dei maestri dal 1862 al 1970

cm 17x24, 128 pp. 
© 2010


Due armadi in una piccola stanza adibita ad archivio custodiscono faldoni e pacchi nei quali sono raccolti i registri della scuola elementare di Castrezzato. Il più antico è dell’anno scolastico 1862-63, il più recente del 1970-71. Si tratta di una raccolta di documenti solo apparentemente standardizzati: la loro analisi consente infatti di rintracciare molte notizie e curiosità sulle vicende della scuola, dei maestri che vi insegnavano e dei bambini che la frequentavano. I dati contenuti nei registri scolastici sono la traduzione dei giorni vissuti: il nome e il numero degli iscritti; le annotazioni sulla professione dei genitori; l’andamento della frequenza e il fenomeno dell’abbandono della scuola a causa dell’impiego di lavoro minorile, o l’incidenza delle malattie tra i bambini; il ritmo che la vita scolastica introduceva nell’esistenza della comunità; lo scorrere di eventi minimi e le ripercussioni dei grandi avvenimenti nazionali e internazionali.Maestre e maestri lasciano note che frequentemente tracimano dai confini dell’atto burocratico e rivelano particolari che soltanto il loro occhio sa cogliere e la loro sensibilità è in grado di filtrare. I registri che hanno compilato si propongono così come veri e propri depositi della memoria; custoditi in un luogo della quotidianità, la scuola, per sua natura deputato alla registrazione della propria cronaca, diversamente da altri ambienti in cui trascorre la vita collettiva.

SOMMARIO
-Castrezzato e la sua scuola

Premessa
- Il punto di inizio
- La storia dell’edificio scolastico
- Andare a scuola
- San Martino
- “Essendo mandriani”
- “A turno, come in rotazione, si ammalano”
- “L’imperversar del tempo”
- “L’uffizio dei maestri è modesto e pieno di sacrifizi”
- Leggere e scrivere
- Il giorno di Santa Lucia
- “Fornire di libri, di carta e di altri oggetti di scuola”
- “Gli esercizi di ginnastica riuscirono sempre graditi agli alunni”
- Malattia e prevenzione
- “Non per allieva”. I casi di disagio
- Il ritratto del paese
- “Che bello nel campo a piedi scalzi”. Parole dei bambini
- “La mia scolaresca faceva a me concepire molte speranze”. La voce dei maestri

- Appendice. Organizzazione della scuola elementare e provvedimenti legislativi connessi

Disponibile
possibilità di spedizione entro 5 giorni

10,00

Informazioni aggiuntive sul prodotto

Tema: Storia, Personaggi
Zona d'interesse: Pianura bresciana

Cerca questa categoria: Grafostorie